Erica Pacchioni

Mi sono diplomata insegnante di DanceAbility nel 2017. In precedenza avevo praticato danza sportiva (1989-2001),  e studiato danza classica (2002-2005) e soprattutto danza contemporanea (dal 2002) presso diversi centri a Trieste e a Madrid.

L'idea di occuparmi di danza inclusiva è nata da una serie di percorsi: alcuni progetti in cui ho avuto la possibilità di curare i laboratori di movimento, che sono pensati per bambini e per anziani  - in primis il progetto "Esistenze - Osservatorio sulle diverse età della vita" del CTA di Gorizia, ma anche i progetti Figureinfesta, sempre del CTA, e Teatro Fatto di Niente, dell'Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia.

Inoltre ho conseguito la laurea Lingue e Letterature Moderne ed il diploma di Master in Management per la Cultura, ho lavorato come organizzatrice e distributrice teatrale in Spagna ed in Italia ed insegno inglese e spagnolo come seconde lingue.

Corsi a confrontArti
La DanceAbility è una metodologia di danza contact improvisation inclusiva, che può perciò essere praticata da qualsiasi persona, indipendentemente dalle condizioni psicofisiche e dalle conoscenze pregresse della danza stessa. In questo corso c'è quindi spazio per tutti, anche per le persone diversamente abili e per chi non ha mai studiato danza in precedenza, così come per chi invece è più esperto di qualsiasi tecnica di danza. Lo studio dell'improvvisazione del movimento ci offre l'opportunità di esplorare l'ignoto, di imparare ad ascoltare e attendere l'istintiva saggezza presente nei nostri corpi, di far emergere la nostra intuizione come guida per compiere delle scelte. I danzatori imparano così a riconoscere e seguire i propri desideri nel movimento e nella relazione con l'altro. Una forma di danza trasversale, un luogo di incontro in cui nessuno è "sbagliato" e nessuno è mai spinto a cambiare, dove invece tutti possono avere l'opportunità di esprimersi attraverso il proprio corpo.  La DanceAbility non è una forma di terapia, perché si fonda sul rispetto delle persone così come sono; la danza nasce dall'unicità del movimento di ciascuno, in una forma di meditazione del momento presente, in cui le relative abilità e disabilità di ognuno di noi diventano nuove linee guida creative.